“Io lascio qualcosa che resta”

Lasciti testamentari per le mamme
e i bambini di Fondazione Arché

Con chi parlare del tuo lascito

Elena D'Andrea

Elena D’Andrea
Responsabile lasciti testamentari
02 3655 9990  |  lasciti@arche.it

 Ciao, sono Elena e curo le relazioni per i lasciti testamentari e le grandi donazioni. Sono sempre disponibile per parlare con te, chiarire i tuoi dubbi, facilitarti le pratiche e, soprattutto, per farti conoscere in profondità quello che facciamo e come lo facciamo, coinvolgendoti e facendoti sentire parte di un progetto di speranza e d’amore

Richiedi la guida sul lascito testamentario
“Io lascio qualcosa che resta”

Guida ai lasciti


Nella guida ai lasciti trovi chiarimenti e indicazioni utili

Con il patrocinio
e la collaborazione del

Con chi parlare del tuo lascito

Elena D'Andrea

Elena D’Andrea Responsabile lasciti testamentari
02 3655 9990  |  lasciti@arche.it

Elena D’Andrea
Responsabile lasciti testamentari
02 3655 9990  |  lasciti@arche.it

Elena D'Andrea

 Ciao, sono Elena e curo le relazioni per i lasciti testamentari e le grandi donazioni. Sono sempre disponibile per parlare con te, chiarire i tuoi dubbi, facilitarti le pratiche e, soprattutto, per farti conoscere in profondità quello che facciamo e come lo facciamo, coinvolgendoti e facendoti sentire parte di un progetto di speranza e d’amore

Richiedi la guida sul lascito testamentario
“Io lascio qualcosa che resta”

Guida ai lasciti


Nella guida ai lasciti trovi chiarimenti e indicazioni utili

Con il patrocinio e la collaborazione del

Con chi parlare del tuo lascito

Elena D'Andrea

Elena D’Andrea
Responsabile lasciti testamentari
02 3655 9990  |  lasciti@arche.it

 Ciao, sono Elena e curo le relazioni per i lasciti testamentari e le grandi donazioni. Sono sempre disponibile per parlare con te, chiarire i tuoi dubbi, facilitarti le pratiche e, soprattutto, per farti conoscere in profondità quello che facciamo e come lo facciamo, coinvolgendoti e facendoti sentire parte di un progetto di speranza e d’amore

Richiedi la guida sul lascito testamentario
“Io lascio qualcosa che resta”

Guida ai lasciti


Nella guida ai lasciti trovi chiarimenti e indicazioni utili

Con il patrocinio e la collaborazione del

Lascia una speranza alle mamme e ai bambini in difficoltà con il tuo testamento solidale.

P. Giuseppe Bettoni

Un lascito testamentario a Fondazione Arché è il modo più concreto e duraturo per migliorare il mondo, mamma per mamma, bambino per bambino. È un dono che riempie, con i colori della speranza, la vita di tanti. E la tua. 

Padre Giuseppe Bettoni

Lascia una speranza alle mamme e ai bambini in difficoltà con il tuo testamento solidale.

P. Giuseppe Bettoni

Un lascito testamentario a Fondazione Arché è il modo più concreto e duraturo per migliorare il mondo, mamma per mamma, bambino per bambino. È un dono che riempie, con i colori della speranza, la vita di tanti. E la tua. 

Padre Giuseppe Bettoni

Lascia una speranza alle mamme e ai bambini in difficoltà con il tuo testamento solidale.

P. Giuseppe Bettoni

Un lascito testamentario a Fondazione Arché è il modo più concreto e duraturo per migliorare il mondo, mamma per mamma, bambino per bambino. È un dono che riempie, con i colori della speranza, la vita di tanti. E la tua. 

Padre Giuseppe Bettoni

Perché il testamento solidale a favore di Arché

Fondazione Arché dal 1991 si prende cura delle mamme e dei bambini con disagio e fragilità personale e li accompagna, passo dopo passo, verso la conquista dell’autonomia. Un lascito testamentario ad Arché dura per sempre, perché quando un rapporto mamma-bambino si rinsalda nulla lo può spezzare.

Perché il testamento solidale a favore di Arché

Fondazione Arché dal 1991 si prende cura delle mamme e dei bambini con disagio e fragilità personale e li accompagna, passo dopo passo, verso la conquista dell’autonomia. Un lascito testamentario ad Arché dura per sempre, perché quando un rapporto mamma-bambino si rinsalda nulla lo può spezzare.

Perché il testamento solidale a favore di Arché

Fondazione Arché dal 1991 si prende cura delle mamme e dei bambini con disagio e fragilità personale e li accompagna, passo dopo passo, verso la conquista dell’autonomia. Un lascito testamentario ad Arché dura per sempre, perché quando un rapporto mamma-bambino si rinsalda nulla lo può spezzare.

Fare testamento

Fare un testamento solidale è semplice e può farlo chiunque. Non importa avere grandi patrimoni, una volta tutelati gli eredi legittimi, con il tuo testamento è possibile lasciare: somme in denaro, abitazioni, oggetti preziosi, tutto il proprio patrimonio.

Ci sono due modi essenziali per fare testamento: il testamento olografo e il testamento pubblico.

Fare testamento

Fare un testamento solidale è semplice e può farlo chiunque. Non importa avere grandi patrimoni, una volta tutelati gli eredi legittimi, con il tuo testamento è possibile lasciare: somme in denaro, abitazioni, oggetti preziosi, tutto il proprio patrimonio.

Ci sono due modi essenziali per fare testamento: il testamento olografo e il testamento pubblico.

Fare testamento

Fare un testamento solidale è semplice e può farlo chiunque. Non importa avere grandi patrimoni, una volta tutelati gli eredi legittimi, con il tuo testamento è possibile lasciare: somme in denaro, abitazioni, oggetti preziosi, tutto il proprio patrimonio.

Ci sono due modi essenziali per fare testamento: il testamento olografo e il testamento pubblico.

Storia di un lascito testamentario: un dono prezioso

Mia Zia Mimma è stata un esempio per me e quando abbiamo letto il suo testamento olografo la mia opinione su di lei è ancora cresciuta. Aveva fatto tutto per bene: la quota legittima destinata a chi doveva, i piccoli legati a ognuno di noi. E poi, una cifra importante della quota disponibile, destinata a Fondazione Arché. Era il suo modo di vivere che continuava in quel lascito, erano i suoi valori, i suoi ideali. Lei ce li tramandava; ci lasciava un valore molto più grande, molto più prezioso di qualsiasi cifra

Gianfranco

Storia di un lascito testamentario: un dono prezioso

Mia Zia Mimma è stata un esempio per me e quando abbiamo letto il suo testamento olografo la mia opinione su di lei è ancora cresciuta. Aveva fatto tutto per bene: la quota legittima destinata a chi doveva, i piccoli legati a ognuno di noi. E poi, una cifra importante della quota disponibile, destinata a Fondazione Arché. Era il suo modo di vivere che continuava in quel lascito, erano i suoi valori, i suoi ideali. Lei ce li tramandava; ci lasciava un valore molto più grande, molto più prezioso di qualsiasi cifra

Gianfranco

Storia di un lascito testamentario: un dono prezioso

Mia Zia Mimma è stata un esempio per me e quando abbiamo letto il suo testamento olografo la mia opinione su di lei è ancora cresciuta. Aveva fatto tutto per bene: la quota legittima destinata a chi doveva, i piccoli legati a ognuno di noi. E poi, una cifra importante della quota disponibile, destinata a Fondazione Arché. Era il suo modo di vivere che continuava in quel lascito, erano i suoi valori, i suoi ideali. Lei ce li tramandava; ci lasciava un valore molto più grande, molto più prezioso di qualsiasi cifra

Gianfranco

Qualche risposta

Non è obbligatorio per il testamento olografo, mentre ci si rivolge ad un notaio per il testamento pubblico o segreto.

Sì, il testamento può essere modificato o revocato in ogni momento. Per piccole modifiche basta fare un’aggiunta in calce, per modifiche sostanziali è consigliabile redigerlo nuovamente.

I fondi raccolti grazie ai lasciti testamentari consentono ad Arché di svolgere gli interventi a favore delle mamme e dei bambini con disagio. Quando riceviamo degli immobili, se sono idonei li utilizziamo per le attività istituzionali, altrimenti vengono venduti per finanziare i progetti.

No, sono esenti da tassazione: tutto quello che destinerai sarà interamente utilizzato per sostenere le attività.

Assolutamente sì, chiediamo sempre l’autorizzazione prima di raccontare la storia di un testamento solidale e in ogni caso non usiamo mai identità riconoscibili.

Grazie a una donazione in memoria il ricordo della persona cara continuerà a rimanere vivo nel sorriso di una mamma e del suo bambino. I familiari riceveranno una pergamena personalizzata che testimonierà il prezioso gesto di solidarietà.

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a (luogo di nascita) il (data di nascita) residente a (luogo di residenza) in via (via e civico di residenza), fatti salvi i diritti che la legge riserva ai miei eredi legittimari (coniuge, figli, genitori) lascio ad Arché (descrizione di ciò che si lascia, ad esempio: una somma di denaro/beni immobili/opere d’arte/gioielli/titoli/fondi di investimento/assicurazione sulla vita/”il mio intero patrimonio”).

Data e firma

Qualche risposta

Non è obbligatorio per il testamento olografo, mentre ci si rivolge ad un notaio per il testamento pubblico o segreto.

Sì, può essere modificato o revocato in ogni momento. Per piccole modifiche basta fare un’aggiunta in calce, per modifiche sostanziali è consigliabile redigerlo nuovamente.

I fondi raccolti grazie ai lasciti consentono ad Arché di svolgere gli interventi a favore delle mamme e dei bambini con disagio. Quando riceviamo degli immobili, se sono idonei li utilizziamo per le attività istituzionali, altrimenti vengono venduti per finanziare i progetti.

No, sono esenti da tassazione: tutto quello che destinerai sarà interamente utilizzato per sostenere le attività.

Assolutamente sì, chiediamo sempre l’autorizzazione prima di raccontare la storia di un testamento e in ogni caso non usiamo mai identità riconoscibili.

Grazie ad una donazione in memoria il ricordo della persona cara continuerà a rimanere vivo nel sorriso di una mamma e del suo bambino. I familiari riceveranno una pergamena personalizzata che testimonierà il prezioso gesto di solidarietà.

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a (luogo di nascita) il (data di nascita) residente a (luogo di residenza) in via (via e civico di residenza), fatti salvi i diritti che la legge riserva ai miei eredi legittimari (coniuge, figli, genitori) lascio ad Arché (descrizione di ciò che si lascia, ad esempio: una somma di denaro/beni immobili/opere d’arte/gioielli/titoli/fondi di investimento/assicurazione sulla vita/”il mio intero patrimonio”).

Data e firma

Qualche risposta

Non è obbligatorio per il testamento olografo, mentre ci si rivolge ad un notaio per il testamento pubblico o segreto.

Sì, può essere modificato o revocato in ogni momento. Per piccole modifiche basta fare un’aggiunta in calce, per modifiche sostanziali è consigliabile redigerlo nuovamente.

I fondi raccolti grazie ai lasciti consentono ad Arché di svolgere gli interventi a favore delle mamme e dei bambini con disagio. Quando riceviamo degli immobili, se sono idonei li utilizziamo per le attività istituzionali, altrimenti vengono venduti per finanziare i progetti.

No, sono esenti da tassazione: tutto quello che destinerai sarà interamente utilizzato per sostenere le attività.

Assolutamente sì, chiediamo sempre l’autorizzazione prima di raccontare la storia di un testamento e in ogni caso non usiamo mai identità riconoscibili.

Grazie ad una donazione in memoria il ricordo della persona cara continuerà a rimanere vivo nel sorriso di una mamma e del suo bambino. I familiari riceveranno una pergamena personalizzata che testimonierà il prezioso gesto di solidarietà.

Il sottoscritto (nome e cognome) nato a (luogo di nascita) il (data di nascita) residente a (luogo di residenza) in via (via e civico di residenza), fatti salvi i diritti che la legge riserva ai miei eredi legittimari (coniuge, figli, genitori) lascio ad Arché (descrizione di ciò che si lascia, ad esempio: una somma di denaro/beni immobili/opere d’arte/gioielli/titoli/fondi di investimento/assicurazione sulla vita/”il mio intero patrimonio”).

Data e firma

Guida ai lasciti

Richiedi la guida cartacea ai lasciti testamentari

“Io lascio qualcosa che resta”

Guida ai lasciti

Richiedi la guida cartacea ai lasciti testamentari

“Io lascio qualcosa che resta”

Guida ai lasciti

Richiedi la guida cartacea ai lasciti testamentari

“Io lascio qualcosa che resta”

Con il patrocinio e la collaborazione del

Milano
Roma
S. Benedetto del Tronto

Fondazione Arché
P.IVA 08253430964

www.arche.it

Con il patrocinio e la collaborazione del

Milano
Roma
S. Benedetto del Tronto

Fondazione Arché
P.IVA 08253430964

www.arche.it

Milano
Roma
S. Benedetto del Tronto

Fondazione Arché
P.IVA 08253430964

www.arche.it